Tratament si prevenire cancer

publicat la:2013-03-03



Comentarii: 30
Administrator a spus:
data:03.03.2013 ora:08:35:19

Vitamina B17 – previne și tratează cancerul

Источники витамина В17

Помимо горького миндаля, амигдалин обнаружен в косточках плодов абрикоса, персика, вишен, слив. Небольшое количество этого соединения присутствует в семенах груш и яблок. Исследователи установили наличие витамина В17 в листьях черёмухи и лавровишни, а также в молодых побегах рябины.

Ещё один более-менее доступный источник амигдалина – льняное семя, которое продаётся в аптеках и применяется при лечении ряда заболеваний. Однако для получения витамина В17 в промышленных масштабах используют в основном только горький миндаль. Следует помнить о том, что употребление в пищу чрезмерного количества амигдалина чревато для здоровья. К этому предупреждению необходимо отнестись со всей серьёзностью, поскольку всего лишь горстка ядер из косточек перечисленных плодовых культур содержит такое количество амигдалина, которое может вызвать тяжелейшее отравление. Родителям, которые любят часто угощать своих детей сладкими фруктами, следует обязательно предупредить малышей о недопустимости употребления в пищу ядер этих плодов.
::::::::::::::
Una notizia che ha dell’incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa (1923) da uno scienziato premio Nobel per la medic…ina, nel 1931.

• E da allora nulla è stato fatto in base a tale conseguimento, se non continuare a raccogliere in tutto il mondo soldi per la ricerca, attraverso associazioni come, ad esempio l’italiana, AIRC.

• Quando la causa primaria del cancro era già conosciuta.

• Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare.

• Nel 1931, lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria del cancro.

• Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

• Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.

• Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido (nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule).

• L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno. La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido.

• Egli ha detto: “La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia: Se una persona ha uno, ha anche l’altro”.

• Cioè, se una persona ha eccesso di acidità, quindi automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema. Se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo.

• Egli ha anche detto: “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno”.

• Cioè, un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno.

• Egli ha dichiarato: “Privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore è possibile convertirla in un cancro”.

• “Tutte le cellule normali hanno il bisogno assoluto di ossigeno, ma le cellule tumorali possono vivere senza di esso”. (Una regola senza eccezioni).

• “I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.”

• Nella sua opera “Il metabolismo dei tumori”, Otto ha mostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (acido) e ipossia (mancanza di ossigeno).

• Ha scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno.

• Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno.

• Pertanto, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno.

• IN SINTESI:
• Le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che consente il normale funzionamento. Le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno.

• IMPORTANTE:
• Una volta terminato il processo digestivo, gli alimenti, a secondo della qualità di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, forniscono e generano una condizione di acidità o alcalinità nel corpo. In altre parole … tutto dipende unicamente da ciò che si mangia.

• Il risultato acidificante o alcalinizzante viene misurato con una scala chiamata PH, i cui valori vanno da 0 a 14, al valore 7 corrisponde un pH neutro.

• È importante sapere come gli alimenti acidi e alcalini influiscono sulla salute, poiché le cellule..per funzionare correttamente dovrebbe essere di un ph leggermente alcalino (poco di sopra al 7).

• In una persona sana, il pH del sangue è compreso tra 7.4 e 7.45.

• Se il pH del sangue di una persona è inferiore 7, va in coma.

• GLI ALIMENTI CHE ACIDIFICANO IL CORPO:
• * Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. (È il peggiore di tutti: non ha proteine, senza grassi, senza vitamine o minerali, solo carboidrati raffinati che schiacciano il pancreas). Il suo pH è di 2,1 (molto acido)
• * Carne. (Tutti i tipi)
• * Prodotti di origine animale (latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc)
• * Il sale raffinato.
• * Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc)
• * Pane. (La maggior parte contengono grassi saturi, margarina, sale, zucchero e conservanti)
• * Margarina.
• * Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato)
• * Alcool.
• * Tabacco. (Sigarette)
• * Antibiotici e medicina in generale.
• * Qualsiasi cibo cotto. (la cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidita’ dei cibi”)
• * Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti conservanti, coloranti, aromi, stabilizzanti, ecc.

• Il sangue si ‘autoregola’ costantemente per non cadere in acidosi metabolica, garantire il buon funzionamento e ottimizzare il metabolismo cellulare. Il corpo deve ottenere delle basi minerali alimentari per neutralizzare l’acidità del sangue nel metabolismo, ma tutti gli alimenti già citati (per lo più raffinati) acidificano il sangue e ammorbano il corpo.

• Dobbiamo tener conto che con il moderno stile di vita, questi cibi vengono consumati almeno 3 volte al giorno, 365 giorni l’anno e tutti questi alimenti sono anti-fisiologici.

• GLI ALIMENTI ALCALINIZZANTI:
• * Tutte le verdure crude. (Alcune sono acide al gusto, ma all’interno del corpo avviene una reazione è alcalinizzante.”. Altre sono un po acide, tuttavia, forniscono le basi necessarie per il corretto equilibrio). Le verdure crude producono ossigeno, quelle cotte no.
• * I Frutti, stessa cosa. Ad esempio, il limone ha un pH di circa 2,2, tuttavia, all’interno del corpo ha un effetto altamente alcalino. (Probabilmente il più potente di tutti - non fatevi ingannare dal sapore acidulo)

• * I frutti producono abbastanza ossigeno.
• * Alcuni semi, come le mandorle sono fortemente alcalini.
• * I cereali integrali: l’unico cereale alcalinizzante è il miglio. Tutti gli altri sono leggermente acidi, tuttavia, siccome la dieta ideale ha bisogno di una percentuale di acidità, è bene consumarne qualcuno. Tutti i cereali devono essere consumati cotti.
• *Il miele è altamente alcalinizzante.
• * La clorofilla: le piante sono fortemente alcaline. (In particolare aloe vera, noto anche come aloe)
• * L’acqua è importante per la produzione di ossigeno. “La disidratazione cronica è la tensione principale del corpo e la radice della maggior parte tutte le malattie degenerative.” Lo afferma il Dott. Feydoon Batmanghelidj.
• * L’esercizio ossigena tutto il corpo. “Uno stile di vita sedentario usura il corpo.”

• L’ideale è avere una alimentazione di circa il 60% alcalina piuttosto che acida, e, naturalmente, evitare i prodotti maggiormente acidi, come le bibite, lo zucchero raffinato e gli edulcoranti.

• Non abusare del sale o evitarlo il più possibile.

• Per coloro che sono malati, l’ideale è che l’alimentazione sia di circa 80% alcalina, eliminando tutti i prodotti più nocivi.

• Se si ha il cancro il consiglio è quello di alcalinizzare il più possibile.”

• Il Dr. George W. Crile, di Cleveland, uno dei chirurghi più rispettati al mondo, dichiara apertamente: “Tutte le morti chiamate naturali non sono altro che il punto terminale di un saturazione di acidità nel corpo.”

• Come precedentemente accennato, è del tutto impossibile, per il cancro, comparire in una persona che libera il corpo dagli acidi con una dieta alcalina, che aumenta il consumo di acqua pura e che eviti i cibi che producono acido.

• In generale, il cancro non si contrae e nemmeno si eredita. Ciò che si eredita sono le abitudini alimentari, ambientali e lo stile di vita. Questo può produrre il cancro.

• Mencken ha scritto: “La lotta della vita è contro la ritenzione di acido”. “Invecchiamento, mancanza di energia, stress, mal di testa, malattie cardiache, allergie, eczema, orticaria, asma, calcoli renali, arteriosclerosi, tra gli altri, non sono altro che l’accumulo di acidi”.

• Il Dr. Theodore A. Baroody ha scritto, nel suo libro “Alcalinizzare o morire” (alcaline o Die):
• ” In realtà, non importa i nomi delle innumerevoli malattie, ciò che conta è che essi provengono tutti dalla stessa causa principale: molte scorie acide nel corpo”

• Dr. Robert O. Young ha detto:
• “L’eccesso di acidificazione nell’organismo è la causa di tutte le malattie degenerative. Se succede una perturbazione dell’equilibrio e un corpo inizia a produrre e immagazzinare più acidità e rifiuti tossici di quelli che è in grado di eliminare, allora le malattie si manifestano.”

• E LA CHEMIOTERAPIA?
• La chemioterapia acidifica il corpo a tal punto, che ricorre alle riserve alcaline dell’organismo, per neutralizzare l’acidità, sacrificando basi minerali (calcio, magnesio e potassio) depositati nelle ossa, denti, articolazioni, unghie e capelli.

• Per questo motivo osserviamo tali alterazioni nelle persone che ricevono questo trattamento e, tra le altre cose, la caduta dei capelli. Per il corpo non vuol dire nulla stare senza capelli, ma un pH acido significherebbe la morte.

• Niente di tutto questo è descritto o raccontato perché, per tutte le indicazioni, l’industria del cancro (leggi: industria farmaceutica) e la chemioterapia sono alcune delle attività più remunerative che esistano..Si parla di un giro multi-milionario e i proprietari di queste industrie non vogliono che questo sia pubblicato.

• Tutto indica che l’industria farmaceutica e l’industria alimentare sono un’unica entità e che ci sia una cospirazione in cui si aiuta l’altro al profitto.

• Più le persone sono malate, più sale il profitto dell’industria farmaceutica. E per avere molte persone malate serve molto cibo spazzatura, tanto quanto ne produce l’industria alimentare.

• Quanti di noi hanno sentito la notizia di qualcuno che ha il cancro e qualcuno dire: “… Poteva capitare a chiunque …”

• No, non poteva!

• “Che il cibo sia la tua medicina, la medicina sia il tuo cibo”.
• (Ippocrate, il padre della medicina)

• CHIUNQUE DESIDERI CONTESTARE QUANTO COPIA-INCOLLATO IN QUESTA DIDASCALIA, PUO’ INVIARE LE PROPRIE RIFLESSIONI, APPUNTI E RECRIMINAZIONI ALLE FONTI DALLE QUALI L’ARTICOLO E’ TRATTO. GRAZIE.

• FONTI: http://www.ecplanet.com/node/3619
• http://www.pmbeautyline.wordpress.com/

• ALTRI ARTICOLI:
• ISTITUTO SUPERIORE SANITA’: http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/tumore-ph-alcalino.php
• PIANETA CANCRO: http://www.assie.it/italiano/nir/nir.htm
• ALDO VACCARO: http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/11/documento-esplosivo-del-nobel-otto.html
• QUESTA ITALIA: http://questaitalia.wordpress.com/2012/11/01/nel-1931-otto-heinrich-warburg-ha-scoperto-la-causa-primaria-del-cancro-e-ha-vinto-il-premio-nobel/
• WIKIPEDIA: http://it.wikipedia.org/wiki/Otto_Heinrich_Warburg
• _____________________________________________FOTO ORIGINALE, LE ALTRE ( Associazione Culturale “Makaniya”, Eco(R)esistenza) SONO SCARICA-RICARICA E COPIA-INCOLLA SENZA PERDERE NEANCHE UN SECONDO DI TEMPO NELLA RICERCA E SENZA NEANCHE LA GENTILEZZA DI INFORMARE CHI, INVECE, IL TEMPO CE LO HA PERSO. :)
::::::::::::::::::::::::::::::::::::
Graviola, un miracolo della natura!(fallo girare il piu’ possibile)

Il Sour Sop (nome in inglese) o il frutto della Graviola è naturale rimedio miracoloso per debellare le cellule del cancro, rimedio 10.000 volte più forte rispetto alla chemioterapia.

Perche’ non siamo a conoscenza di questo?
...

Perche’ alcune grande società volevano recuperare i soldi investiti in anni di ricerca, cercando di fare una versione “chimica” di questo rimedio per la vendita.
Molte persone sono morte invano, mentre queste case farmaceutiche tenevano nascosto il segreto della Graviola, incassando milioni di dollari.
E’ giusto quindi passare le informazioni corrette ad amici e conoscenti, in modo che al momento del bisogno possano usufruirne, anche come prevenzione.

 
Administrator a spus:
data:28.04.2013 ora:11:17:37

VI PREGO DIFFONDETE TUTTI, QUESTA NOTIZIA NON DEVE SPARIRE!!!!
FONTE DELLA NOTIZIA: http://post.uniurb.it/?p=3567

Due studiosi di Urbino hanno individuato nel “maltolo”, una sostanza naturale contenuta nel malto, nella cicoria, nel cocco, nel caffè e in moltissimi altri prodotti naturali, la possibilità di utilizzarlo per lo sviluppo di una nuova classe di molecole con spiccata attività antineoplastica. La scoperta rappresenta un notevole avanzamento nella ricerca di nuove strategie terapeutiche contro il cancro tanto da avere ottenuto il brevetto nazionale, nell’attesa di quello internazionale.

Per la Legge sulle invenzioni e per la Convenzione sulla concessione di brevetti europei (CBE) tutti i brevetti che hanno per oggetto un composto chimico, devono possedere requisiti di novità, originalità ed industrialità.

Questo lavoro è il frutto di una sinergia multidisciplinare tra due gruppi di ricerca quelli del dott. Mirco Fanelli di estrazione prettamente biomedica e l’altro, del prof. Vieri Fusi, prettamente chimica, legati dal desiderio di esplorare e di progredire nei relativi bagagli scientifici e culturali.


Il prof. Vieri Fusi e il dott. Mirco Fanelli

Il gruppo di ricerca diretto dal dott. Mirco Fanelli, con sede a Fano presso il Centro di Biotecnologie, è impegnato da tempo negli studi del ruolo delle alterazioni epigenetiche nel sviluppo del cancro ed ha recentemente sviluppato una tecnica innovativa denominata PAT-ChIP finalizzata allo studio dell’epigenoma direttamente nei campioni derivati dai pazienti e conservati in paraffina (FFPE).

Il gruppo del professore Vieri Fusi, si è da sempre occupato di riconoscimento molecolare, dello sviluppo sintetico di recettori e metallo-recettori e degli aspetti termodinamici che guidano il riconoscimento tra due specie chimiche.

Va sottolineato che, nonostante i progressi sia nel campo della diagnostica (sempre più precoce) che degli approcci chirurgico/terapeutici, il cancro è oggi una delle principali cause di morte nei paesi industrializzati. Molti traguardi sono stati raggiunti nell’ultimo ventennio nell’approccio a questa patologia e la ricerca scientifica ci ha dato la possibilità di sviluppare numerosi protocolli terapeutici che hanno visto sia ridurre la mortalità, per neoplasie prima considerate inguaribili, che di aumentare l’aspettativa di vita di molti pazienti.

Tuttavia, proprio per la sua straordinaria complessità, non è stata ancora sviluppata l’arma necessaria ad affrontare alcuni tipi di tumori particolarmente aggressivi e quei tumori che si sviluppano in seguito a trattamenti terapeutici (le cosiddette recidive).

«Negli ultimi anni – ci spiegano Vieri Fusi e Mirco Fanelli – la ricerca in campo oncologico sta affrontando l’intera problematica attraverso una doppia strategia: da un lato cerca di comprendere a fondo le peculiarità molecolari alla base della patologia stessa e, dall’altro, prova a sviluppare nuove molecole come potenziali farmaci (drug discovery). I due approcci non navigano necessariamente su due binari diversi ed è proprio con la scoperta dei meccanismi molecolari alterati nella cellula neoplastica che si gettano le basi per lo sviluppo di nuove molecole atte a correggere quelle alterazioni».

«La problematica – ci spiegano Mirco Fanelli e Vieri Fusi – va necessariamente affrontata seguendo un iter che porta, partendo dall’osservazione macroscopica del problema, all’analisi del processo molecolare sia dal punto di vista eziopatogenetico che nella realizzazione del potenziale farmaco e/o contromisure terapeutiche».

Ecco quindi nascere una sinergia che affronta il problema sotto questi aspetti.

Di cosa si tratta?

Vieri Fusi: Il maltolo “per se” è una molecola innocua, utilizzata talvolta come additivo alimentare per il suo aroma e le sue proprietà antiossidanti, ma – se opportunamente modificata – può dare origine a nuove molecole con interessanti proprietà biologiche. Due molecole rappresentative di questa classe di composti sono state al momento sintetizzate e caratterizzate nella loro capacità d’indurre alterazioni della cromatina e, quindi, di condurre le cellule a rispondere in termini biologici.

Questa classe di composti è caratterizzata da interessanti proprietà chimico/fisiche che li rende capaci sia di raggiungere l’interno della cellula che di esplicare le loro funzioni nel nucleo, dove risiede il nostro genoma (e dunque la cromatina).

Mirco Fanelli: Da subito abbiamo monitorato come alcuni modelli neoplastici (colture cellulari in vitro) fossero sensibili ai trattamenti con le due molecole (denominate malten e maltonis): le cellule, in risposta ai trattamenti, alterano dapprima la loro capacità di replicare e, successivamente, inducono un importante processo biologico che le conduce ad un vero e proprio suicidio (denominato morte cellulare programmata).

La cosa ancora più interessante è che la somministrazione delle due nuove molecole altera enormemente l’espressione genica in funzione di una risposta atta a eliminare quelle micro modificazioni che sia malten che maltonis sono capaci d’indurre all’interno della cellula.

Oltre che sul piano brevettuale, gli studi sino ad ora condotti, hanno avuto un buon successo scientifico e sono stati pubblicati su ottime riviste internazionali (British Journal of Cancer; Journal of Organic Chemistry), fornendo il presupposto per proseguire gli studi su modelli tumorali in vivo.

Vieri Fusi: Purtroppo non possiamo divulgare i dettagli di quest’ultimi, visto che sono ancora nella fase di sottomissione per la loro pubblicazione e coinvolgono anche altre strutture scientifiche. Possiamo però anticipare che questi composti sembrano essere tollerati in vivo (cosa non scontata) ed hanno dimostrato interessanti proprietà biologiche inducendo una sensibile riduzione della massa tumorale.

Come agiscono le nuove molecole?

Mirco Fanelli: Ritornando agli aspetti molecolari, queste nuove molecole sembrano agire attraverso dei meccanismi nuovi riconducibili a modificazioni strutturali della cromatina. Tale meccanismo di azione, ad oggi mai osservato in molecole ad azione antineoplastica, è alla base per un potenziale sviluppo di molecole che possano sfruttare strategie alternative con cui bersagliare le cellule tumorali. Insomma, speriamo di poter sviluppare nuove armi con cui aggredire il cancro con le quali poter migliorare le attuali cure soprattutto per quei tipi di tumore ad oggi sprovvisti di terapia o derivanti da una recidiva.

- Gruppi di ricerca coinvolti dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”:

- Prof. Vieri Fusi – Laboratorio di Chimica Supramolecolare

- Dott. Mirco Fanelli – Laboratorio di Patologia Molecolare “PaoLa”

- dettaglio delle pubblicazioni:

- Synthesis, basicity, structural characterization, and biochemical properties of two [(3-hydroxy-4-pyron-2-yl)methyl]amine derivatives showing antineoplastic features. Amatori S, Ambrosi G, Fanelli M, Formica M, Fusi V, Giorgi L, Macedi E, Micheloni M, Paoli P, Pontellini R, Rossi P.

J Org Chem. 2012 Mar 2;77(5):2207-18. doi: 10.1021/jo202270j. Epub 2012 Feb 22.

- Malten, a new synthetic molecule showing in vitro antiproliferative activity against tumour cells and induction of complex DNA structural alterations.Amatori S, Bagaloni I, Macedi E, Formica M, Giorgi L, Fusi V, Fanelli M.

Br J Cancer. 2010 Jul 13;103(2):239-48. doi: 10.1038/sj.bjc.6605745. Epub 2010 Jun 22.

- Attestato di Brevetto per Invenzione Industriale – Ministero dello Sviluppo Economico – del 22.02.2012 (n° 0001392249) – Inventori: Fanelli-Fusi

 
Administrator a spus:
data:11.05.2013 ora:23:49:32

LIMONADA + BICARBONAT = CHIMIOTERAPIE

E bine de stiut!
BEŢI ZILNIC LIMONADĂ CU APĂ ŞI E FOARTE BINE DACĂ SE ADAUGĂ O LINGURIŢĂ DE BICARBONAT.
Lămâia (Citrus limonum Risso, Citrus limon (L) Burm, Citrus medica)
este un produs miraculos pentru a ucide celulele canceroase. Este de
10.000 mai eficient decât chimioterapia.
De ce nu am aflat de asta? Fiindcă există organizaţii interesate să
găsească o versiune sintetică, care să le permită să obţină câştiguri
fabuloase. Aşa că, de acum înainte poţi să ajuţi un prieten care are
nevoie, spunându-i că este favorabil să bea lămâie cu bicarbonat ca să
prevină boala. Gustul este agreabil şi bineînţeles nu produce efectele
oribile ale chimioterapiei.
Şi dacă ai posibilitatea, plantează un lămâi (copac) în curtea sau în
grădina ta. Toate părţile sunt utile.
Prima dată când vrei să bei un suc, cere-l din lămâie naturală, fără
conservanţi.
Câte persoane mor în timp ce acest secret a fost păstrat ca să nu pună
în pericol profiturile multimilionare ale marilor corporaţii?
Aşa cum se ştie lămâiul arbore este mic. Nu ocupă mult loc, este
cunoscut cu numele de limonero, lămâi, lima .
Fructul este un citric. Pulpa se poate mânca ca atare sau se foloseşte
în mod normal la băuturi, şerbet, dulciuri.
Interesul pentru această plantă se datorează puternicelor sale efecte
anti-cancerigene. Deşi i se atribuie mult mai multe proprietăţi, cea
mai interesantă este aceea de a avea efect asupra chisturilor şi
tumorilor.
Această plantă este un remediu împotriva cancerului verificată în
toate felurile de cancer. Bicarbonatul schimbă PH-ul corpului, şi se
afirmă că este de mare folos în toate felurile de cancer (notă:
cancerul este produs de o ciupercă numită Candida….şi se recomandă
tratamentul cu bicarbonat împotriva bolii!) Este considerat că un
agent anti-microbian cu spectru larg împotriva infecţiilor bacteriene
şi ciupercilor care trăiesc în mediu acid, dar adăugând bicarbonatul
în limonadă se schimbă PH-ul organismului; este eficient împotriva
paraziţilor interni, viermilor, reglează tensiunea arterială mare şi
este antidepresiv, combate tensiunea şi tulburările nervoase.
Sursa acestei informaţii este fascinantă. Provine de la cei mai mari
fabricanţi de medicamente din lume, care afirmă că după mai mult de 20
probe de laborator, realizate începând din 1970 profiturile au arătat
că distruge celulele maligne în 12 tipuri de cancer, inclusiv cel de
colon, de sân, de prostată, de plămân, de pancreas. Componentele
acestui arbore au demnstrat că acţionează de 10.000 de ori mai bine
încetinind creşterea celulelor canceroase ca şi produsul Adriamycin,
un drog chimioterapeutic, folosit în mod uzual.
Şi ce este încă şi mai uimitor: acest tip de terapie cu extras de
lămâie şi bicarbonat, distruge doar celulele maligne de cancer,
neafectând celulele sănătoase.

VA ROG MULT, DATI MAI DEPARTE !

 
Administrator a spus:
data:10.06.2013 ora:00:14:19

http://www.realitatea.net/bautura-miraculoasa-care-distruge-cancerul_1145675.html

 
Administrator a spus:
data:21.09.2013 ora:11:23:27

http://lataifas.ro/medicina_naturista_alternativa/19404/ciuperca-reishi-cel-mai-puternic-leac-pentru-imunitate-boli-de-inima-si-cancer/

 
Administrator a spus:
data:14.10.2013 ora:11:51:13

http://www.bleckt.com/publication/blog/12067.html

 
Administrator a spus:
data:15.10.2013 ora:16:27:08

http://viataverdeviu.ro/sapte-moduri-de-a-scapa-corpul-de-cancer/

 
Administrator a spus:
data:30.11.2013 ora:23:19:38

Lo studio. I ricercatori del team hanno testato 10 sostanze protettive già note presenti in cibi come broccoli, uva, tofu (soia), mele e curcuma, prima di stabilire le 6 componenti migliori da utilizzare. Nello specifico: isoflavoni dalla soia, curcumina dalla curcuma, indolo-3-carbonolo dalle crucifere,ficocianina C dalla spirulina, resveratrolo dall’uva e un flavonoide (quercitina) presente nella frutta, nella verdura e nel tè. Queste sei sostanze sono poi state somministrate sia a cellule cancerogene che a un gruppo di cellule di controllo, sia singolarmente che in combinazione tra loro. L’esito è stato inaspettato per i ricercatori: se le singole sostanze risultavano inefficaci da sole, contrariamente somministrate insieme diventavano potentissime e in grado di uccidere il 100% delle cellule cancerogene.  http://pianetablunews.wordpress.com/2013/11/30/scoperte-6-sostanze-naturali-capaci-di-uccidere-il-100-delle-cellule-cancerogene/

 
Administrator a spus:
data:27.03.2014 ora:13:08:56

http://transizioneculturale.brucofalla.altervista.org/lartemisia-annua-lerba-che-distrugge-il-98-delle-cellule-cancerogene-16-ore/?fb_action_ids=688846394491361&fb_action_types=og.likes&fb_source=other_multiline&action;_object_map=[744515955559375]&action;_type_map=[“og.likes”]&action;_ref_map=[]

 
Administrator a spus:
data:30.04.2014 ora:15:08:05

http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/13193-erbe-spezie-anticancro
5 spezie e 5 erbe aromatiche anticancro

 
Administrator a spus:
data:27.08.2014 ora:05:49:26

http://www.ilnavigatorecurioso.it/2014/08/09/artemisia-la-pianta-capace-di-uccidere-il-tumore-in-poche-ore-un-uomo-racconta-di-essere-guarito-in-48-ore/

 
Administrator a spus:
data:31.10.2014 ora:17:28:22

http://jedasupport.altervista.org/blog/attualita/sanita/plx472o-farmaco-scoperta-italiana/

 
Administrator a spus:
data:04.11.2014 ora:00:12:42

http://www.retenews24.it/rtn24/sanita/tumore-scoperta-pianta-uccide-se-combinata-col-ferro-lesperienza-guarito-in-48-ore-autorevole-rivista-conferma-tutto-vero/

 
Administrator a spus:
data:27.11.2014 ora:23:46:46

http://jedasupport.altervista.org/blog/attualita/sanita/salute-sanita/causa-principale-cancro-chemio-terapia/?doing_wp_cron=1416158174.4167840480804443359375

 
Administrator a spus:
data:04.01.2015 ora:22:51:21

http://econet.ru/articles/64480-kak-lechili-rak-narodnymi-sredstvami

 
Administrator a spus:
data:28.01.2015 ora:00:57:12

ne sipi mne soli na ranu http://top.thepo.st/1031242/Solevyie-povyazki-istselyayut-daje-ot-raka

 
Administrator a spus:
data:21.06.2015 ora:11:43:42

http://uduba.com/1831999/ESLI-RAZOGRETSYA-V-BANE-DO-40S-TO-NACHINAETSYA-OTMIRANIE-RAKOVYIH-KLETOK-BOLSHINSTVO-VIRUSOV-GIBNET-PRI-TAKOM-RAZOGREVE-TELA?fb_ref=thepo.st_sync

 
Administrator a spus:
data:24.06.2015 ora:22:31:34

http://aquiahora.ro/cancerul-este-produs-de-un-parazit-afla-in-ce-conditii-dobandesti-boala/

 
Administrator a spus:
data:02.08.2015 ora:00:05:40

http://lastella.altervista.org/tumori-che-scompaiono-in-soli-30-min-grazie-a-questa-tecnica/

 
Administrator a spus:
data:11.09.2015 ora:19:55:05

1. Usturoiul: alicinul, componenta din usturoi, care ii da acestuia aroma deosebita, s-a dovedit benefica in prevenirea mai multor tipuri de cancer. Zdrobeste sau taie usturoiul si adauga-l in orice mancare iti prepari!

2. Broccoli: aceasta leguma din clasa cruciferae este bogata in sulforaphane, o substanta fitochimica, care nu numai ca opreste dezvoltarea unor celule canceroase, dar si distruge celule canceroase existente, conform unui studiu realizat de cercetatorii Universitatii din Oregon.

3. Varza: conform aceluiasi studiu, aceasta leguma din clasa cruciferae, poate distruge celulele canceroase, fara a dauna celulelor sanatoase din organism. In plus, este o excelenta sursa de vitamina C ( fiind totodata si un nemaipomenit antioxidant) , asigurand un sistem imunitar sanatos.

4. Uleiul de masline: este bogat in oleocantal, o substanta care strapunge pustulele din celulele canceroase, oprind astfel raspandirea lor, conform unui studiu realizat de Universitatea Rutgers. Acest proces distruge celulele canceroase.

5. Somonul: are un continut ridicat de omega 3, care este extrem de eficient impotriva celulelor canceroase. La gratar sau la tava, somonul poate fi un deliciu!

6. Turmericul: Curcumina, componentul activ din turmeric, distruge celulele tumorole regland multiple celule, semnaladu-le parcursul, dupa cum ne confirma mai multe studii. Acest condiment este destul de versatil si poate fi adaugat in orice fel de mancare, inclusiv in oua amestecate, pui si multe altele.

7. Zmeura: este bogata in acid elagic, un anti-carcinogen natural care previne formarea si raspandirea celulelor canceroase. Exista si alte alimente care contin acid elagic, insa zmeura are cea mai mare concentratie.

8. Ciresele: contin alcool perilic, o substanta care distruge eficient o parte din celulele canceroase. Poti adauga aceste fructe gustoase intr-o salata de fructe, sau le poti asezona cu inghetata, ca decor.

9. Ciocolata neagra ( in doze mici): boabele de cacao sunt bogate in antioxidanti care micsoreaza riscul de cancer, asadar putina ciocolata neagra cu un continut ridicat de cacao, pe zi, poate fi benefica sanatatii.

10. Ceaiul verde: este bogat in catechin, un agent care distruge cu succes tulpinele canceroase. Frunzele de ceai sunt mai recomandate decat ceaiul la plic, datorita continutului mai mare de catechin.

Asadar, cea mai buna optiune in prevenirea cancerului este o dieta echilibrata, bazata pe aceste 10 alimente.
- See more at: http://www.secretele.com/2015/09/cele-mai-puternice-10-alimente-din-lume.html?m=1#sthash.LyRhtahw.w8p58Th5.dpuf

 
Administrator a spus:
data:25.01.2016 ora:13:03:35

http://fithacker.ru/articles/neveroyatnoe-otkryitie-etot-frukt-ubivaet-rak-v-techenie-neskolkikh-minut/

 
Administrator a spus:
data:26.02.2016 ora:21:10:24

http://www.attiviamoci.it/scienziati-sotto-shock-elimina-il-93-del-tumore-in-due-giorni-basta-assumere-ogni-giorno-tre-cucchiaini-di/ 

L’olio di cocco è circa il 50% di acido laurico, ha ucciso oltre il 93% delle cellule tumorali del colon umano dopo 48 ore di trattamento.

 
Administrator a spus:
data:26.02.2016 ora:23:21:21

http://bewoman.ro/sanatate/au-revolutionat-intreaga-lume-aceste-fructe-ucid-cancerul-in-doar-1-minut.html

Fontainea picrosperma omoara cancerul in citeva minute

 
Administrator a spus:
data:11.06.2016 ora:19:33:52

http://fithacker.ru/articles/v-100-raz-effektivnee-himioterapii-trava-kotoraya-ubivaet-rakovyie-kletki-v-techenie-48-chasov/
Чай одуванчика действительно способен разрушить раковые клетки в течение 48 часов и защитить здоровые клетки от рака.

 
Administrator a spus:
data:05.08.2016 ora:11:08:48

http://fithacker.ru/articles/vstrechayte-maslo-kotoroe-smoglo-ostanovit-rak/
Масло ромашки убивает до 93% раковых клеток в лабораторных условиях.

 
Administrator a spus:
data:23.08.2016 ora:17:55:31

http://fithacker.ru/articles/rakovyie-kletki-umirayut-v-techenie-42-dney-sok-etogo-znamenitogo-avstriytsa-spas-45-000-lyudey-ot-raka-i-drugih-neizlechimyih-bolezney-retsept/

 
Administrator a spus:
data:26.08.2016 ora:21:31:11

http://interesnomne.ru/sovety/zhenshhina-uchenyj-kotoraya-otkryla-karstvo-ot-raka-bolee-60-let-nazad-oni-skryvali-ego-ot-nas-vse-eto-vremya.html?utm_source=fb-&utm_medium=fb-_sovety_zhenshhina-uchenyj-kotoraya-otkryla-karstvo-ot-raka-bolee-60-let-nazad-oni-skryvali-ego-ot-nas-vse-eto-vremya_html&utm_campaign=fb-_sovety_zhenshhina-uchenyj-kotoraya-otkryla-karstvo-ot-raka-bolee-60-let-nazad-oni-skryvali-ego-ot-nas-vse-eto-vremya_html

 
Administrator a spus:
data:06.11.2016 ora:12:24:49

http://www.segnidalcielo.it/tumori-addio-alla-chemio-terapia-arriva-in-italia-la-miracolosa-cell-factory/
A Pescara è stata inaugurata presso l’ospedale Santo Spirito la “Cell factory”, un laboratorio di manipolazione cellulare criobiologica che curerà i tumori senza chemio, ma con il trapianto di cellule staminali. A darne notizia è la USL di Pescara insieme alla Cell Factory Foundation, attraverso i vari quotidiani locali e nazionali.

 
Administrator a spus:
data:30.11.2016 ora:17:58:05

http://fithacker.ru/articles/izrailskaya-vaktsina-ot-raka-v-2017-godu-ves-mir-prazdnuet-pobedu/

 
Administrator a spus:
data:09.01.2017 ora:23:37:28

http://www.doctissimo.fr/html/nutrition/dossiers/lait/9807-lait-cancer-liens.htm

 
Crează cont nou

Am uitat parola

Retrimite e-mail-ul de activare